FUORI!!! 1971-1974

0
445
FUORI

Alla fine del 2021, l’anno in cui il DDL Zan è stato affossato dando l’ennesimo pugno nello stomaco alla comunità LGBTQ+, Nero Editions è uscita in libreria con FUORI!!! 1971-1974 a cura di Carlo Antonelli e Francesco Urbano Ragazzi. 

Nata nel 1971 a Torino dal libraio Angelo Pezzana – intervistato dai curatori nelle prime pagine di questo volume –, FUORI! (acronimo di Fronte Unitario Omosessuale Rivoluzionario Italiano) è stata una delle prime associazioni del movimento di liberazione omosessuale italiano, che è rimasta attiva fino al 1982. Opera dell’associazione è stato il periodico omonimo FUORI!, di cui Nero Editions ripropone in questa antologia i primi tredici numeri.


Perché solo i primi tredici? Perché catturano il momento dal 1971 al 1974 in cui il movimento di liberazione omosessuale italiano fu davvero unitario.


Raccontano Antonelli e Urbano Ragazzi, nella prefazione, che dal quattordicesimo numero uscito nel 1975 avvenne la spaccatura: Mario Mieli e altri insieme a lui lasciarono il movimento per federarsi ufficialmente al Partito Radicale di Marco Pannella. Ma anche perché il tredicesimo numero è intitolato FUORI! DONNA, il primissimo interamente scritto dalle lesbiche del movimento, a testimonianza di una storia spesso messa ai margini nella narrazione dell’omosessualità. FUORI! DONNA fu infatti la prima delle moltiplicazioni che portarono alla sigla che oggi conosciamo come LGBTQ+.

Sfogliando i numeri di FUORI!, sono diversi i nomi celebri del movimento che ricorrono tra le pagine: infatti, oltre ai già citati Angelo Pezzana e Mario Mieli, spicca il nome di Mariasilvia Spolato (ricordata come la prima donna italiana che si è pubblicamente dichiarata omosessuale), che per il quinto numero del periodico intervistò la filosofa Simone De Beauvoir durante uno dei suoi soggiorni romani. 


Femminismo, diritti omosessuali e delle minoranze, inclusività e intersezionalità, il periodico FUORI! è stato un araldo delle battaglie omosessuali nell’Italia degli anni Settanta, che ha contribuito ampiamente all’educazione sessuale di tantissimi italiani. 


È doveroso un piccolo alert: il volume è grande 19×38 cm e conta 484 pagine, è ottimo come componente d’arredo (ma solo dopo averlo consultato) e per dare un’idea ai conoscenti che “non sono omofobi, ma…” del peso che si deve portare se si è fuori dall’eteronormatività!




C. Antonelli, F. U. Ragazzi (a cura di), FUORI!!! 1971-1974, Nero Editions, Roma, 2021.

Grazie a Nero Editions!