Monstrumana

0
69
Monstrumana

Che cosa sono i mostri? Perché questi esseri a metà tra realtà e finzione popolano il nostro immaginario mitologico, artistico e folkloristico? Come mai il mostruoso suscita in noi paura e avversione ma, al tempo stesso, ci intriga e seduce? 

Per rispondere a queste e molte altre domande, ti consigliamo la lettura di Monstrumana, un saggio ricco di spunti e riflessioni originali firmato da Francesca Giro e Gaetano Pagano, voci e penne dietro l’omonimo podcast, dal quale il libro è tratto.


Il testo, edito da Effequ, compone un itinerario che ci conduce in alcune delle pieghe più oscure della letteratura e della storia della cultura, alla ricerca dei mostri più o meno noti che abitano questi anfratti.


Da Frankenstein a Gollum, passando per sirene, vampiri, fantasmi, freaks e altri celebri personaggi che (ri)scoprirai leggendo, Mostrumana indaga le molteplici sfaccettature dei mostri inventati dalla fantasia umana con una missione che viene esplicitata già dalle prime pagine: 

«Monstrumana intende, come il termine suggerisce, mettere in luce le infinite possibilità di sondaggio dell’umano attraverso il mostruoso, e viceversa.» (2)


Chi sono dunque questi mostri e cosa ci raccontano di chi li ha generati o di chi continua ad appassionarsi alle loro vicende? 


Questo approccio al tema di per sé non è inedito, ma è subito evidente come il testo sia il risultato di uno studio appassionato e approfondito da parte di Giro e Pagano, che non hanno paura di confrontarsi né con la critica letteraria classica né con le teorie più contemporanee e inedite, discutendo di tutto con il giusto atteggiamento critico e con uno stile accattivante che invoglia chi legge a proseguire. 

Non trattandosi di un’opera di narrativa, sarebbe forse improprio dire che nel libro ci sono dei colpi di scena, eppure questa è l’impressione che si prova in alcuni passaggi, quando una nuova lettura di un personaggio che si pensava già descritto e analizzato una volta per tutte accende improvvisamente un faro inedito su un lato del mostro (e di noi) che non ci aspettavamo esistesse.


Dopotutto, proprio come la grande letteratura e le vicende narrate nelle leggende di un popolo, la parola “fine” non può mai essere scritta, perché al cambiare dell’umanità cambiano anche i mostri che le fanno da specchio, assumendo nuove forme e vestendo paure antiche di volti nuovi.


Dunque, se il tema del mostruoso ti appassiona, se hai letto qualche classico gotico e vorresti saperne di più, se ti piacerebbe sentir parlare di opere letterarie e dei loro autori e autrici come difficilmente se ne discute tra i banchi di scuola… Monstrumana è di sicuro un saggio da aggiungere alla tua libreria.


F. Giro e G. Pagano, Monstrumana, L’umanità del mostruoso, la mostruosità dell’umano, Effequ, Firenze, 2022.

Grazie a Effequ!






(1) F. Giro e G. Pagano, Monstrumana, L’umanità del mostruoso, la mostruosità dell’umano, Effequ, Firenze, 2022, pp. 280.

(2) Monstrumana, p. 16.